FLASH NEWS

Bioarchitettura - La Rivista, che la un ventennio parla di architettura ecologica.

è disponibile ora anche l'abbonamento digitale alla rivista Bioarchitettura a soli 19,90€ (comprende 6 numeri) - vai alla pagina dedicata!

ABBONATI ALLA  RIVISTA BIOARCHITETTURA®, CHE DAL 1992 SI OCCUPA DI ARCHITETTURA ECO-SOSTENIBILE e BIO-COMPATIBILE

 

 

FOTO-GALLERY - MOSTRA BIOARCHITETTURA® in TOUR

 

Home

Il cambiamento come risultato di un PROCESSO.
Cambiamenti, giusti.

Gli accadimenti che generano il cambiamento non si possono semplicemente definire a tavolino, ma piaccia o no,
sono talmente tanti che sfuggono al controllo, alla gestione e condurli a buon fine, non è di semplice determinazione
soprattutto quando molteplici sono i punti di vista e non si guarda sempre tutti verso la medesima direzione.

Saper offrire ed esporre una risposta avanzata, nel momento della richiesta, è frutto di complessi stimoli provenienti
dall’esterno ma che attivano i nostri gangli che si armonizzano per produrre, congegnare, e porre delle sfide perennemente
più audaci anche per chi le propone.

Al fianco di ciascun privato, è necessario un impegno pubblico, perché ogni opera, per quanto riservata e degna di
r
imanere personale, ricade sempre e comunque in un ambito più vasto e dentro una sfera che potrebbe ledere anche
lievemente la libertà individuale. Perché se è così vero che le antenne telefoniche, elettriche paraboliche ed iperboliche
inquinano, nessun ripetitore dovrebbe poter essere installato a vicinanza d’uomo. La correlata “a misura d’ingegno”,
avviene anche per la dissuasione ecologica, per la persuasione distruttiva, demolitrice e dominatrice umana, pregna
di idee progettuali trasformanti che occupano un suolo non più verde, non più vero, non più vivo.

Nuove competenze, nuove strutture, nuovi processi, per meglio esibire le risposte corrette.

Attraverso l’informazione/informatica, lo stile di lavoro comunicativo e persuasivo, affronta con immediatezza ed in
maniera diretta ogni conversazione, qualsivoglia esigenza.

Come le relazioni possono favorire e generare il cambiamento, così dalla rivoluzione può germogliare l’evoluzione e,
nel cambiamento, il concetto di valore aggiunto non può essere in alcun caso ritenuto secondario, né considerato
marginale perché l’attività/responsabilità di un professionista, nell’ambito della sua prestazione professionale, deve
poter significare anche condivisione del rischio e co-imprenditorialità.

La competizione per il raggiungimento delle migliori posizioni è un processo in continua chiave di lettura rapportabile
al contesto, al mutamento e all’adattamento.

di A.Mastronardi

Riproduzione riservata ©ECOFFICINA

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Per saperne di più visitare il link privacy policy.

Accetto i cookie.

EU Cookie Directive Module Information